Sign in

Luca Mich
Skip to My Lou, aka Rafer Alston

C’è stato un tempo in cui basket ed hiphop, da sempre molto legate in quando “discipline” di strada facenti parte della stessa cultura, e delle stesse strade visto che New York fa da sfondo massimo ad entrambe, erano diventate una cosa sola. Questa storia si svolge ad inizio anni 2000: ve la racconto nel tredicesimo episodio del podcast Better go Soul e in forma scritta su Around The Game. Enjoy, muovendo il collo a tempo ovviamente.

Luke

L’universo di #BetterGoSoul si espande con un featuring culturale/musicale in ambito hiphop. Con l’amico music addicted Fabrizio Fiorilli ed il suo blog, abbiamo pensato di proporre un album al mese pensato per tutti i ballers in cerca di colonna sonora ai propri palleggi. Boom Bap in 4 quarti, Boom Bap come cassa e rullante, come palleggio e canestro. La rubrica si chiama Playground Buddies!

Sarebbe molto semplice aprire questa rubrica, partendo da dei consolidati 2001 di Dr. …

Better Go Soul è nato per raccontare storie e personaggi che in qualche modo fanno parte di me, di quello che ho imparato su una cultura, quella black, che sento molto più mia di quella del posto dove sono cresciuto, perchè è quella che mi sono scelto. Così dalla cameretta hanno iniziato a fluire suoni e parole ed a dare forma compiuta a tutto ci hanno pensato i fratelli che mi sono scelto nel tempo: Massimo Ippolito in arte HNST che ha realizzato tutte le grafiche, il logo, il naming ed il jingle ora trasformato in un pezzo vero e…

E’ uscita la nuova puntata (la 12) di Better Go Soul. Parla di capelli, di rivoluzioni culturali, di stile e di Julius Erving, uomo e cestista che ha cambiato il modo di essere percepiti, e forse anche quello di percepire se stessi, degli afroamericani dagli anni 70 in poi. Lo trovate su Spotify, Spreaker e Apple Podcast e dentro c’è tantissima musica funk di quegli anni.
Lo scritto invece è stato pubblicato da Around The Game, portale di informazioni cestistica NBA. Qui ne riporto un estratto, il resto lo trovate nel podcast cliccando play oppure su Around The Game in…

La storia che ho scritto sul giocatore del Queens e sui cui ho basato la realizzazione della 11° puntata del podcast #bettergosoul , è uscita in formato digitale su La Giornata Tipo. Ne riporto di seguito la primissima parte e il link per continuare a leggerla. La grafica è realizzata da Simone Colongo.

Se c’è una cosa che mi ha sempre colpito di New York City è il rapporto tra ciò che è micro e ciò che è macro: ciò che vedi in superficie e ciò che vivi immergendotici. Le storie che arrivano a noi al di qua dell’Oceano e quelle che si raccontano in strada, agli angoli, The Corners, dove le cose semplicemente accadono.

La storia della hip-hop culture è emblematica… a noi europei è arrivata come qualcosa da studiare, sviscerare comprendere attraverso le 4 discipline: il breaking ossia il ballo di strada più coreografico che si possa immaginare, il writing ossia la street art che ha cambiato la storia delle…

Te lo racconto nell’undicesimo episodio di Better Go Soul!

E’ stato The Chosen One prima di Lebron. Il più forte giocatore di high school mai uscito da New York e un grandissimo giocatore di College Basketball a Georgia Tech. Poi la carriera NBA da All Star ai New Jersey Nets al fianco di Drazen Petrovic e poi da journey man NBA. Negli anni ’90 pochi giocatori hanno saputo incarnare New York come Kenny Anderson, originario di Queens Jamaica con un passato di violenza ed abusi che ne ha segnato inevitabilmente la psiche e la carriera.

Dopo una discreta carriera…

Nuova playlist con tutti, ma proprio tutti i brani utilizzati per realizzare gli episodi 8,9 e 10 di #Bettergosoul.

Dalle sonorità più jazz con Duke Ellington, Coltrane, James Brown e Miles Davis dell’episodio dedicato a Bill Russell, all’hiphop anni 90 e 2000 degli episodi dedicati a The Fab Five e Steph Marbury: Fugees, Mobb Depp, EPMD, Kanye West, Common, Luniz, J Dilla, People Under the Stais and so on!

Enjoy!
Luca

Decimo episodio di Better Go Soul, il podcast di storytelling dedicato alla cultura, allo sport e alla musica black, è tutto per the Coney Island finest: Stephon Marbury.

Qui riporto un breve estratto del pezzo da cui è tratto, che potete leggere interamente su La Giornata Tipo.

Coney Island’s finest, Steph è uno dei 5 fratelli della famiglia Marbury, ognuno dei quali ha contribuito a mettere questo quartiere sulla mappa del basket americano, e nel caso di Stephon anche mondiale. 1.80 cm per 93 kg di pura potenza muscolare, Steph è stato negli anni 2000 una delle point guard…

Nono episodio di BGS, dedicato alla leggenda dei Boston Celtics Bill Russell. Di seguito trovate il pezzo originale da cui è tratto, qui il link per ascoltarvelo cillati sul vostro divano.

E’ un soleggiato giorno di aprile del 2012: con un paio di amici fraterni cammino velocemente per le strade di Boston seguendo una percorso lastricato di mattoncini rossi che garantisce a chiunque voglia addentrarsi in una delle città più ricche di storia degli Stati Uniti d’America, di non perdersi nemmeno un luogo chiave della città.
Seguendo quei mattoncini lungo i 4 km della “Freedom Trail” è impossibile…

Ad inizio anni 90 nella pallacanestro dei College americani (NCAA) va in scena una vera e propria rivoluzione culturale: quei super atleti, i ragazzi di cui si innamora mezza America, iniziano a diventare protagonisti di un cambiamento che assumerà dimensioni gigantesche e coinvolgerà sport, musica, stile e in definitiva la cultura pop.

Detroit, teatro di trasformazioni sociali ne è il palcoscenico ideale e non è un caso se due dei protagonisti di questa storia arrivino proprio da qui: la point-guard dal facile trashtalking Jalen Rose e l’esplosiva ala forte dal sorriso ammaliante Chris Webber. …

Luca Mich

Viaggiatore, copywriter, baller e vinyl digger: dal ‘95 seguo la NBA e mi nutro di black music. Scrivo di basket per La Giornata Tipo e Around The game.

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store